MTM n°13
MEDICAL TEAM MAGAZINE
Anno 4 - Numero 3 - set/dic 2005
Mostre - Appuntamenti
 


Olimpia De Caro
Olimpia De Caro

Anno 4 - Numero 3
set/dic 2005

 

Mostre: le vie dell'arte
Iniziative non-profit

di Olimpia De Caro

Alle scuderie del Quirinale Antonello da Messina

Il 2006 si preannuncia ricco di grandi eventi d’arte, mostre di forte richiamo come la retrospettiva sul grande Maestro del ‘400, Antonello da Messina. Con prestiti provenienti da tutto il mondo, compresi il famoso quadro San Girolamo nel suo studio da Londra, il San Sebastiano da Dresda, la vergine annunziata da Palermo, che hanno creato la fama di questo grande artista, le Scuderie del Quirinale presentano dal 18 marzo 2006 al 25 giugno 2006, la più esaustiva mostra monografica su Antonello da Messina. Si potranno ammirare gli straordinari ritratti, le Madonne, le Crocifissioni, ben 39 capolavori dei 45 attribuiti all’artista. Curata dallo storico Mauro Lucco la mostra sarà un’occasione imperdibile per poter ammirare tele del pittore siciliano.
Della breve vita di Antonello [1430 ca.-1479] conosciamo ben poco. Più che vere e proprie notizie abbiamo delle congetture anche perché la documentazione d’archivio andò distrutta durante il terremoto di Messina del 1908. Verso la metà del ‘400 Antonello emerge prepotentemente e si rivela subito come esponente indiscusso dell’arte del suo tempo. Lavora in una bottega a carattere familiare e realizza soprattutto altari per chiese, gonfaloni per confraternite, ma anche ritratti di straordinaria novità di stile. La fama della sua bottega arriverà a Venezia e a Milano. Sarà questa fama che lo porterà a Venezia per un periodo di circa due anni per lavorare ad opere pubbliche e private che lasceranno un segno inconfondibile del suo straordinario stile, armonia di luce e spazio dal tratto significativo che è risultato di perfetto equilibrio tra luce e spazio, tra reale e ideale,tra cronaca e storia, tra l’arte fiamminga [Jan Van Eyck] e l’arte italiana [Piero della Francesca].
Info: tel. 06. 68809036
www.scuderiedelquirinale.it
Via Xxiv Maggio, 16


Solo andata. Un viaggio diverso dagli altri
È stato riproposto al Teatro India lo spettacolo Solo andata. Un viaggio diverso dagli altri.
Si tratta si una mostra/teatro realizzata dal Cies [Centro Informazione ed Educazione allo Sviluppo] sul problema dell’immigrazione, fondato sul gioco dello scambio dei ruoli in una scenografia a grandezza naturale. La mostra è uno spazio interattivo cha fa rivivere ai visitatori, ricorrendo alla tecnica del gioco dei ruoli e alle ricostruzioni scenografiche ad effetti visivi e sonori, realizzati da esperti del cinema, le vicende vissute dai rifugiati e dagli immigrati durante il loro viaggio di sola andata. Il visitatore è invitato ad identificarsi in uno dei personaggi proposti. Le tappe del viaggio sono guidate da animatori/attori che accompagnano il visitatore durante tutta l’esperienza di viaggio per creare comprensione e solidarietà attraverso un procedimento educativo rivolto soprattutto ai giovani. È certo una esperienza significativa che permette di comprendere il fenomeno dell’immigrazione superando anche molti luoghi comuni.