MTM n°20
MEDICAL TEAM MAGAZINE
Anno 7 - Numero 2 - mag/ago 2008
Congresso
 





Anno 7 - Numero 2
mag/ago 2008

 




ORDINE PROVINCIALE DI ROMA DEI MEDICI-CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI
SALA CONFERENZE SALVATOR MUNDI - INTERNATIONAL HOSPITAL - ROMA1

SVOLGIMENTO: 7 NOVEMBRE 2008

CORSO DI AGGIORNAMENTO “ODONTOIATRIA SPECIALE PER PAZIENTI CRITICI”
COORDINATORI: DOTT. ALBERTO SORDI – DOTT. RENATO ORI
RESPONSABILE: DOTT. EUGENIO RAIMONDO

PROGRAMMA

VENERDÌ 7 NOVEMBRE 2008-ORE 09.00/18.00
1ª SESSIONE - PATOLOGIE DEL CAVO ORALE
Moderatori: MAURIZIO RIPARI, EUGENIO RAIMONDO
9.00/10.30
Il ruolo dell’odontoiatra nella diagnosi precoce del cancro orale 1^PARTE

SERGIO GANDOLFO
10.30/10.45
Break
10.45/13.00
Il ruolo dell’odontoiatra nella diagnosi precoce del cancro orale 2^PARTE

SERGIO GANDOLFO
13.00/13.30
Discussione
13.30/14.30
Break
2ª SESSIONE
APPROCCIO ANESTESIOLOGICO DEI SOGGETTI NON COLLABORANTI
CORSO TEORICO E DIMOSTRAZIONE PRATICA

Moderatori: MAURIZIO RIPARI, EUGENIO RAIMONDO
14.30/15.45
Approccio anestesiologico nei pazienti a rischio per il trattamento odontoiatrico ambulatoriale ed in anestesia generale 1^ PARTE

GIOVANNI SAMPIETRO
15.45/16.00
Break
16.00/17.00
Approccio anestesiologico nei pazienti a rischio per il trattamento odontoiatrico ambulatoriale ed in anestesia generale Prova Pratica con manichino 2^PARTE

GIOVANNI SAMPIETRO
3ª SESSIONE
APPROCCIO PSICOLOGICO-SPECIAL CARE

Moderatore: ALBERTO SORDI
17.00/17.30
La terapia odontoiatrica nel paziente pediatrico non collaborante: Metodologie di approccio psicologico

LUIGI MONTELLA
17.30/18.00
Valutazione sull’efficacia di protocolli di igiene orale e prevenzione in pazienti affetti da sindrome di down

ERNESTO IUSI
18.00/18.30
Test di valutazione finale
Scheda di valutazione dell’Evento



ABSTRACT

PROF. SERGIO GANDOLFO
Il ruolo dell’ odontoiatra nella diagnosi precoce del cancro orale
Verranno illustrati gli aspetti clinici di precancerosi e cancro orale precoce, le tecniche diagnostiche oggi in uso (colorazioni vitali e le biopsie) e le problematiche che il loro utilizzo comporta

PROF. GIOVANNI SAMPIETRO
Approccio anestesiologico nei pazienti a rischio per il trattamento odontoiatrico ambulatoriale ed in anestesia generale
Saranno valutate le problematiche di approccio anestesiologico di soggetti con patologie sistemiche di vario grado per ridurre o annullare il rischio del trattamento terapeutico odontostomatologico. In particolare verranno trattati i protocolli per i pazienti cardiopatici, diabetici, trapiantati, epilettici, in trattamento TAO, oncologici, fobici e soggetti diversamente abili non collaboranti. Particolare attenzione si dedicherà anche alla tecnica di intubazione con manichino (parte dimostrativa)

DOTT. LUIGI MONTELLA
La terapia odontoiatrica nel paziente pediatrico non collaborante: Metodologie di approccio psicologico
Il paziente pediatrico non collaborante rappresenta un problema di difficile risoluzione per molti odontoiatri, a causa della impossibilità di eseguire indagini diagnostiche e trattamenti terapeutici adeguati.
Quando poi l’esperienza della prima visita si traduce in un evento traumatico, le ripercussioni psicologiche, creano impedimenti di difficile superamento per tutta la vita del paziente. Riuscire mediante accorgimenti comportamentali a rendere l’esperienza diagnostica un evento atraumatico, oltre a permettere una migliore gestione dei tempi, ha risvolti positivi anche sul controllo del paziente stesso, garantendo interventi di successo.
Mediante uno studio clinico durato 6 mesi, condotto dalla SIOH, su un gruppo di pazienti con limitato livello di collaborazione iniziale, si dimostra come sia stato possibile eseguire interventi di successo, suscitando nei pazienti una crescente e progressiva fiducia nei confronti del clinico, fino ad ottenere la possibilità di intervenire in anestesia locale laddove inizialmente la sedazione profonda era l’unico rimedio possibile per l’esecuzione di un trattamento.

DOTT. ERNESTO IUSI
Valutazione sull’ efficacia di protocolli di igiene orale e prevenzione in pazienti affetti da sindrome di down
La trisomia 21 è una patologia genetica che comporta implicazioni odontoiatriche inerenti all’apparato desmodontale.
I segni clinici intraorali e le implicazioni sistemiche sull’apparato immunitario caratteristiche della malattia provocano, in questi pazienti, una progressiva perdita dell’apparato di sostegno, fino alla perdita degli elementi dentari. Lo studio clinico eseguito dalla SIOH, dimostra come mediante periodici controlli di placca e con una corretta educazione del paziente all’igiene domiciliare e alla giusta alimentazione si possa aspirare ad un rallentamento della malattia ed, in alcuni casi, all’arresto del disfacimento progressivo delle fibre parodontali.
Gli interessanti risultati di questo studio clinico-scientifico oltre che all’evidente miglioramento funzionale della salute della bocca, hanno importanti risvolti anche sul piano psicologico.


CURRICULUM VITAE

PROF. SERGIO GANDOLFO
Dal 1990 è Professore di prima fascia di Malattie Odontostomatologiche presso la Facoltà Medica dell’Università di Torino dove attualmente è Ordinario di Clinica Odontostomatologica. È Presidente del Corso di Laurea in Igiene Dentale, Direttore della Scuola di Specializzazione in Chirurgia Orale, Coordinatore del Master in Medicina Orale e Cure Odontoiatriche in Pazienti a rischio, Docente di Patologia e Medicina Orale in Scuole di Specializzazione mediche ed odontoiatriche. È stato Socio Fondatore ed è Past President della Società Italiana di Patologia e Medicina Orale. È membro della International Association of Oral Pathologist e della European Academy of Oral Medicine e della International Academy of Oral Oncology.
È membro del Comitato Scientifico della Associazione per la Prevenzione e la Cura dei Tumori in Piemonte in qualità di consulente per i tumori del cavo orale.
Collabora stabilmente a fini di ricerca con autorevoli Università italiane e straniere. È autore di numerose pubblicazione su riviste con Impact Factor.

PROF. GIOVANNI SAMPIETRO
Dal 1986 è Professore Associato di Anestesia Generale e Speciale Odontostomatologica presso il Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria. È stato confermato in questo ruolo nel 1991. Dal 1987 ha insegnato Anestesia e Rianimazione nella Scuola di Specializzazione in Chirurgia Plastica e Ricostruttiva dell'Università "La Sapienza" di Roma. Nell’ ottobre 2001 è passato a far parte della II^ Facoltà di Medicina e Chirurgia dove ha rivestito il ruolo di Vice Direttore della Scuola di Anestesia e Rianimazione fino al pensionamento avvenuto nell’ottobre del 2003.
Nel 1972 ha progettato insieme al Prof. Paride Stefanini un modello di Facoltà Medica per i PVS che è stata sperimentata in Somalia a partire dal 1973. In quell'anno è stato nominato membro del Comitato Tecnico per la Facoltà di Medicina dell'Università Nazionale Somala, incarico ricoperto fino al gennaio 1991. Dal 1983 è presidente del CIRSS [Centro Italiano per la Ricerca Sanitaria e Sociale] ed in questa veste ha partecipato in qualità di Coordinatore alla Relazione sullo Stato Sanitario del Paese negli anni 1981/1983 e 1984/1986. È stato Direttore della Rivista Organizzazione Sanitaria. Ha fatto parte del Comitato Nazionale per la Politica sugli Handicaps.
Attualmente coordina il Servizio di Anestesia della Casa di Cura “Nuova Villa Claudia”.

DOTT. LUIGI MONTELLA
Laureato in Odontoiatria e protesi dentaria presso L’Università “Magna Graecia” di Catanzaro. Collabora in Sala Operatoria presso il Servizio di Odontostomatologia Speciale dell’Ospedale Israelitico di Roma diretto dal Dr. Eugenio Raimondo e collabora alla attività didattica della Delegazione Calabria della S.I.O.H. partecipando come volontario alla attività ambulatoriale del Servizio di odontoiatria per diversamente abili dell’Ospedale di Cetraro [CS]. Relatore a Congressi Nazionali su tematiche della Special-care.

DOTT. ERNESTO IUSI
Laureato in odontoiatria e protesi dentaria presso l’Università “La Sapienza” di Roma. Collabora come Primo Operatore in Sala Operatoria presso il Servizio di Odontostomatologia Speciale dell’Ospedale Israelitico di Roma. Partecipa alla attività didattica e formativa della Delegazione Calabria della S.I.O.H. ricoprendo il ruolo di Co-Responsabile del Servizio di Odontoiatria Speciale per diversamente abili dell’ Ospedale di Cetraro [CS]. Relatore a Congressi Nazionali ed Internazionali su tematiche della Special-care.