MTM n°24
MEDICAL TEAM MAGAZINE
Anno 8 - Numero 3 - ott/dic 2009
Mostre
 


Olimpia De Caro
Olimpia De Caro

Anno 8 - Numero 3
ott/dic 2009

 




Le Vie dell'arte
di Olimpia De Caro

ASTRI E PARTICELLE: LE PAROLE DELL’UNIVERSO


IL 2009, DICHIARATO DALL’UNESCO Anno Internazionale dell’Astronomia, è anche dedicato alle celebrazioni di Galileo ed è per questa ricorrenza che è stata aperta al pubblico a Roma al Palazzo delle Esposizioni, dal 27 Ottobre 2009 al 14 Febbraio 2010 una grande mostra Astri e particelle: Le parole dell’universo, realizzata dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, l’Istituto Nazionale di Astrofisica e l’Agenzia Spaziale, che ci parla della scienza e degli scienziati che con i loro esperimenti studiano l'Universo. Nel 1609 Galileo con il suo cannocchiale interrogò il cielo e riuscì a sovvertire la nostra concezione del mondo. Da allora il cammino della scienza non si è arrestato e l’uomo è riuscito a conoscere il cosmo e a interpretarne i messaggi con strumenti sempre più sofisticati e precisi. Una mostra che affronta un viaggio complesso che ruota attorno ai grandi temi irrisolti, ad argomenti quali la radiazione, le particelle e la gravità studiate con criteri scientifici e tecnologici.
Il percorso è suddiviso in quattro sezioni e ogni sezione, correalata con le altre, è arricchita da istallazioni multimediali, da video, da filmati, da riproduzioni virtuali di esperimenti. Sono anche previsti per chi è interessato dei laboratori didattici nei quali approfondire gli argomenti trattati. La mostra ci permetterà di immergerci -con emozionanti effetti speciali a due e tre dimensioni- in un incredibile paesaggio fatto di enormi galassie, violente esplosioni di stelle che illuminano il buio cosmico, particelle che attraversano per milioni di anni gli spazi siderali e buchi neri che risucchiano la materia intorno a loro. La mostra si apre con una Doccia Cosmica: senza nessun pericolo naturalmente poiché possiamo vedere semplicemente quello che ci accade ogni giorno, ma che possiamo osservare solo attraverso strumenti scientifici: la pioggia [la “doccia”] di miliardi di raggi cosmici che attraversano il nostro corpo che possiamo anche fotografare e inviare via e-mail.
Nel centro della mostra è posta una grande semisfera, che assume di volta in volta la forma della Terra, di una stella, di una galassia: dentro alla sfera il pubblico può incontrare gli scienziati italiani, intervistarli in modo virtuale, farsi raccontare i loro esperimenti scientifici. Possiamo interagire con premi Nobel e giovani ricercatori, una vasta comunità scientifica dalla quale impareremo quali siano le cose che ancora non sappiamo, i misteri e gli enigmi ancora da scoprire, i grandi problemi ancora irrisolti per comprendere il misterioso linguaggio dell’universo che ha sempre in ogni epoca attirato e interessato l’uomo.


PALAZZO DELLE ESPOSIZIONI
DAL 27 OTTOBRE 2009 - AL 14 FEBBRAIO 2010
VIA NAZIONALE 194, ROMA
TEL 06-39967500