MTM n°5
MEDICAL TEAM MAGAZINE
Anno 2 - Numero 3/4 - mag/ago 2003

Comune di Roma - Diversamente abili
 


Vito Scalisi
Vito Scalisi


La grande attività del Comune di Roma
di Vito Scalisi

On. Raffaella MilanoRoma città del cuore, centri Alzheimer e dimissioni protette
nell’intervista all’Assessore alle Politiche Sociali On. Raffaella Milano

In cosa consiste il progetto Roma Città del Cuore?
Questo progetto prevede che il Comune di Roma affianchi i Servizi Sanitari responsabili per quanto riguarda: la prevenzione, la cura e l’intervento nei confronti delle persone con malattie cardiovascolari, che rappresentano la prima causa di morte nella nostra città.
«Roma città del cuore» significa in primo luogo lo sviluppo di interventi di prevenzione, come ad esempio la creazione di norme alimentari corrette. In secondo luogo, si tratta di creare supporti adeguati per la cura di chi si trova a dover affrontare un problema serio di malattia cardiaca. In quest’ambito ci siamo mossi in due traiettorie: la prima è stata quella di avviare la distribuzione dei defibrillatori semi-automatici; la seconda è stata di realizzare corsi di formazione. Infine, per l’area intervento è stato creato uno strumento particolarmente innovativo come la Telemedicina. Abbiamo stipulato un accordo con quattro Aziende Ospedaliere romane, per applicare in maniera sperimentale un sistema di tele-monitoraggio per malati con malattie cardiache gravi dimessi dall’ospedale, tutto a domicilio. Questo consente, con una postazione abbastanza semplice che il paziente può utilizzare a casa propria, di tenersi in contatto 24 ore al giorno con l’equipe ospedaliera.

Una novità sul territorio romano sono senz’altro i nuovi Centri Alzheimer, di cosa si tratta?
Sono centri diurni, con la possibilità di periodi di permanenza in “letti di sollievo”. In questi centri si svolgono attività terapeutiche volte al mantenimento delle capacità della persona, articolati in diversi livelli della malattia. Si tratta di un momento di socialità per la persona che vive la malattia. I centri nascono per consentire inoltre alla famiglia, che fa uno sforzo enorme, di usufruire di un momento di breack. Siamo partiti con quattro centri, ma il nostro obiettivo è di crearne almeno uno in ogni municipio romano.

Parliamo di «Dimissioni protette».
Il Comune di Roma ha sottoscritto questo accordo con tutte le Asl romane. Anche questo è un progetto di grande qualità, nel senso che si tratta di fare in modo che l’anziano, soprattutto la persona fragile, sola, abbia il supporto necessario nella fase successiva alle dimissioni. Si tratta di predisporre un’equipe mista, sociale e sanitaria, che intervenga, su chiamata dell’ospedale, prima della dimissione del paziente. Significherà allora inizialmente di elaborare una scheda di quali siano i bisogni per far rientrare in casa la persona, successivamente di accompagnarla materialmente a casa e infine di seguirla nei primi giorni dalle dimissioni. Una assistenza domiciliare intensa capace di arrivare sino alle 24 ore al giorno.

Esistono le possibilità per poter migliorare tutti questi servizi?
Nel 2002 abbiamo aumentato la spesa sociale del 47%, e nel 2003, nonostante i tagli della finanziaria, abbiamo mantenuto la spesa inalterata. Si tratta dell’unica voce di bilancio che non è stata intaccata. È chiaro che quando si parla di integrazione tra sociale e sanitario a noi compete l’ambito di servizio sociale.
Anche la Sanità a nostro parere deve muoversi su questa linea: pensare di più ai servizi territoriali, alla riabilitazione, ai malati cronici, piuttosto che concentrare tutte le risorse esclusivamente sugli ospedali. In questo modo si rischia di incorrere in ritardi gravi.
Noi ci muoviamo in una linea di collaborazione con Asl e Regione e vorremmo che questa linea di collaborazione fosse ancora più forte.


Comune di Roma

Parcheggi Riservati
Gli invalidi in possesso del contrassegno speciale possono richiedere la concessione di un parcheggio speciale riservato.
Dove: Se il parcheggio ricade in una strada di viabilità secondaria: Municipio di competenza;
Se il parcheggio ricade in una strada o in una piazza di viabilità principale: dipartimento Politiche della mobilità e dei trasporti. Via Capitan Bavastro, 94.

 

Edifici di Pertinenza Comunale e Opere di Suolo Pubblico
Il disabile o il cittadino possono richiedere l'abbattimento di barriere al dipartimento Politiche dei lavori pubblici e manutenzione urbana o agli Uffici tecnici della Circoscrizione di competenza.
Dove: Dipartimento xii: Politiche dei lavori pubblici e manutenzione urbana: via della Misericordia,1.

Saish
È il principale intervento di assistenza personale erogato dal Comune di Roma, prevede la fornitura di un servizio di assistenza personale. Il servizio non può superare le 8 ore giornaliere.
Dove: La domanda deve essere inviata al Servizio sociale del Municipio di competenza.

Co.In.Tel. Linea Telefonica Senza Barriere
È un servizio telefonico che fornisce 24 ore su 24, attraverso una guida vocale in italiano e in inglese, informazioni sull'accessibilità che le persone disabili e anziane hanno nei principali edifici di interesse pubblico.
Come: Chiamare il 06.23267695.

Facilitazioni per le Famiglie di Portatori di Handicap
Il lavoratore padre, o la lavoratrice madre, di un bambino portatore di handicap ha diritto alla riduzione dell'orario di lavoro di due ore giornaliere, fino al compimento del terzo anno di vita. In seguito ha diritto a tre giorni di ferie al mese.
Dove: Azienda sanitaria locale di appartenenza-Commissione accertamento handicap.

Occupazione e Lavoro
Per i portatori di handicap che aspirano a integrarsi nel mondo del lavoro sono previsti tirocini e progetti per eventuali inserimenti lavorativi.
Dove: Azienda sanitaria locale di appartenenza - servizio Assistenza sanitaria o Unità operativa handicappati adulti;
per informazioni sui corsi o sui tirocini del Comune di Roma: ufficio speciale di Formazione professionale: via Capitan Bavastro, 94 - tel. 06.57902527/517;
per informazioni sui corsi della Regione Lazio: Ufficio relazioni con il pubblico: via Raimondi Garibaldi, 7
Numero Verde 800.012283
(da lunedì a venerdì 9-13).