MTM n°5
MEDICAL TEAM MAGAZINE
Anno 2 - Numero 3/4 - mag/ago 2003

Regione Lazio - Diversamente abili
 


Vito Scalisi
Vito Scalisi


Handicap, risorsa da valorizzare
Intervista all’Assessore On. Anna Teresa Formisano
Ass. alle Politiche per la Famiglia, Infanzia e Servizi Sociali
di Vito Scalisi


On. Anna Teresa FormisanoNel meeting di Gaeta è stata presentata una barca a vela adattata per persone con disabilità; incentivi e contributi per l’abbattimento delle barriere architettoniche.

Quali iniziative di sensibilizzazione alla solidarietà con il mondo dei disabili ha avviato la Regione Lazio?
Particolare rilevanza hanno le attività in corso di svolgimento da parte del Presidio del Lazio e le prospettive di prossimo sviluppo di tale servizio.
Tale Presidio fornisce informazioni di varia natura alle persone con disabilità, con particolare riferimento alla mobilità e al turismo per persone con bisogni speciali.
A tal fine è stata effettuata una ricognizione delle strutture alberghiere e di ristorazione e dei luoghi accessibili a detta categotia di utenti. I risultati sono stati riportati anche in una apposita guida pubblicata: Lazio una guida per tutti.
Gli obiettivi specifici del progetto sono incentrati sul più ampio diritto alla vita indipendente e sul principio di non discriminazione, da realizzare attraverso attività di diffusione di un sistema a sostegno e promozione del turismo, in favore di persone con ridotte capacità motorie e sensoriali (Incentivare un turismo accessibile significa incrementare la partecipazione alla vita collettiva delle persone con disabilità); di sensibilizzazione sulle diverse abilità; di diffusione delle buone prassi per l’autonomia delle persone con disabilità.

È stata annunciata la realizzazione di una barca a vela adatta all’inserimento di uno Skipper disabile. Può meglio spiegarci di cosa si tratta?
In occasione del Meeting della Solidarietà, svoltosi a Gaeta nel mese di giugno 2003, tra le altre attività era in programma una Regata, realizzata in collaborazione con la Lega Navale Italiana, con la utilizzazione di una barca a vela adattata per persone con disabilità. La regata apriva un’intera giornata ricca di eventi sportivi, i cui partecipanti erano atleti diversamente abili, che attraverso il linguaggio dello sport lanciavano un messaggio forte per affermare il loro diritto a vivere una vita normale, ad avere pari opportunità in tutti i settori della quotidianità. Queste manifestazioni di carattere sportivo, si pensi anche alle recenti Special Olimpics, servono a guardare all’handicap non come una limitazione ma come una risorsa da valorizzare.

Quali sono le attività della Regione Lazio dirette a risolvere il problema delle barriere architettoniche?
La Regione concede contributi per la realizzazione di interventi volti all’abbattimento delle barriere architettoniche sia presso edifici pubblici sia presso edifici privati.Tali iniziative sono assicurate dall’Assessorato ai Trasporti e ai Lavori pubblici, che gestisce i pertinenti capitoli di spesa del bilancio regionale, ed ha emanato disposizioni regolamentari circa le procedure per accedere ai finanziamenti previsti. È stato finanziato il progetto per la realizzazione di “Casa agevole” priva quindi di barriere architettoniche, sono stati attuati corsi appositi “progettare per tutti” in collaborazione con l’Università di Roma La Sapienza e l’Università di Cassino.



Regione Lazio Regione

www.regione.lazio.it

Numero Verde: 800 012 283.
Numero Fax: 0651683840.
E-Mail: urp@regione.lazio.it

 

Atti Amministrativi
È stata rinnovata ad aprile 2003 la convenzione con l’Inps per la gestione delle funzioni concessorie in materia di invalidità civile.
È stata data continuità, con ampliamento delle attività, al Presidio del Lazio che fornisce informazioni di varia natura alle persone con disabilità, con particolare riferimento alle notizie relative alla mobilità e al turismo accessibile.
È in corso di stipula una convenzione con l’Aipes per dare continuità ad un progetto di idroterapia ed ippoterapia per persone con disabilità.
È in corso di elaborazione la deliberazione di approvazione dei criteri per il finanziamento di attività di aiuto personale in favore delle persone con disabilità grave.
È stata approvata la deliberazione, in corso di pubblicazione sul B.u.r.l., che fissa i criteri per il finanziamento di strutture residenziali per l’accoglienza di persone con disabilità grave rimaste prive dei genitori (c.d. Dopo di noi).
È stata approvata una Determinazione di approvazione di un bando per il finanziamento di progetti finalizzati all’inserimento lavorativo di persone con disabilità.